Sei in: Home » Itinerari » Informazioni utili » Consigli per chi guida
Itinerari

Consigli per chi guida

Consigli per chi guida

Guidare in Gran Bretagna può risultare un po’ complicato se non si conosce bene il codice della strada inglese. È infatti molto più rigido rispetto al codice di altre nazioni europee e ha delle proprie regole precise.

Innanzitutto si guida sul lato sinistro della strada e in tutti gli autoveicoli il volante si trova sul lato destro dell’abitacolo. Questa peculiarità della Gran Bretagna, e dei paesi che appartenevano al Commonwealth britannico, deriva dai cavalieri medievali che guidando le carrozze mantenevano il senso di marcia a sinistra, in modo da avere la mano destra libera per poter reggere e usare l'arma o semplicemente per scambiarsi saluti en passant.

La guida a sinistra ha quindi influenza diretta sulla precedenza e sul senso di marcia alle rotatorie, sulle corsie di sorpasso (si sorpassa a destra!) e sull’immissione sulle corsie dai lati della strada.

Altra particolarità del codice della strada nel Regno Unito sono i limiti di velocità che dipendono dal tipo di strada e dal veicolo che si guida. Nei centri abitati non bisogna superare i 30 mph (unità di misura inglese che vuol dire “miles per hour”, miglia per ora) che corrispondono a circa 48 km/h. Una nota particolare meritano le autostrade inglesi: non si possono superare i 70 mph, circa 112 km/h (a differenza dell’Italia e della maggior parte d’Europa dove il limite massimo è di 130 km/h).

I parcheggi britannici sono un po’ particolari e complicati. Sono contrassegnati da strisce di diverso colore e bisogna fare attenzione dato che le multe per parcheggio in una zona sbagliata sono elevate…e i “traffic policemen” (i vigili urbani inglesi) sono proprio intransigenti.

Le linee per i parcheggi possono essere gialle o rosse, singole o doppie. Linea singola gialla consente di la sosta e di parcheggiare però solo in determinati orari. La doppia riga gialla è un divieto di parcheggio, ma non di sosta temporanea. La linea rossa singola permette la sosta e il parcheggio solo in determinati orari, mentre la linea rossa doppia non consente mai il parcheggio o la sosta. Per non sbagliarsi, soprattutto se non si conosco bene le zone e le norme locali, è meglio usufruire dei tanti parcheggi auto a pagamento e al coperto sparsi per la Gran Bretagna. Solitamente si trovano vicino a stazioni, centri commerciali e alle via di accesso alle principali città.

Ovviamente per guidare in Inghilterra bisogna avere una patente di guida valida rilasciata da un paese dell’Unione Europea, una patente britannica valida o una patente di guida internazionale.